Tesla sta cominciando ad assomigliare a Bitcoin nel 2017

0 Comments

Le cose stanno per andare a rotoli per Elon Musk, il famoso fondatore di SpaceX e Tesla? L’analista Julian Bridgen ha confrontato il prezzo delle azioni di Tesla con la bolla di Bitcoin Code del 2017, che alla fine è scoppiata in modo davvero vergognoso. Egli sostiene che Tesla può aspettarsi di vedere risultati simili molto presto.

Tesla non sembra molto stabile a partire da tardi

Elon Musk è una figura molto intrigante sotto molti aspetti. Nonostante abbia poco a che fare con il bitcoin, è diventato noto come uno dei maggiori promotori della criptovaluta. Sembra sempre parlarne, ma non contribuisce molto allo spazio in termini di tempo, energia o risorse. Parla molto della Dogecoin, per esempio, e sembra essere un grande fan. Tuttavia, quando si è presentata l’opportunità di servire come CEO della Dogecoin, Elon Musk è apparso a dir poco disinteressato.

È difficile mettere il dito nella piaga del rapporto tra Musk e crypto. Per la maggior parte, sembra che ci sia qualcosa, anche se non è del tutto chiaro cosa sia o addirittura quanto possa essere grande.

In entrambi i casi, considerando che figura influente è stata Musk nello spazio del cripto, è ironico che le azioni della sua stessa società possano potenzialmente assumere la stessa forma della più grande e popolare forma di cripto per cap di mercato del mondo.

Come tutti ricordiamo, il 2017 è stato „rovinato“ da una certa bolla di bitcoin. La valuta è passata da 1.000 dollari a circa 20.000 dollari per unità al termine dell’anno. La valuta ha registrato guadagni di circa $19.000 nell’arco di 12 brevi mesi, eppure a febbraio del prossimo anno la maggior parte dei guadagni dell’asset è andata persa. La valuta è scesa nella fascia dei 9.000 dollari e ha chiuso il 2018 su una nota ancora più bassa di circa 3.500 dollari.

Questo sarà probabilmente il momento peggiore della breve, ma significativa storia di Bitcoin, e ora, secondo il co-fondatore di MI2 Partners – una società di ricerca macroeconomica – Tesla sta assumendo una forma simile. La società si trova attualmente all’interno di una bolla e potrebbe presto crollare come ha fatto Bitcoin.

A prima vista, è difficile ignorare alcune delle prove a disposizione. La Tesla è una delle poche aziende che si è espansa durante la pandemia di coronavirus, un periodo in cui la maggior parte delle altre aziende si trovava nei bassifondi. La società ha visto esplodere le sue azioni nei primi mesi dell’anno, quando la maggior parte delle altre imprese era entrata in un periodo di profonda sofferenza. Alla fine di agosto, un’azione del titolo Tesla era scambiata per poco meno di 500 dollari.

Si è formata una bolla?

In un tweet, Bridgen ha commentato:

Cosa definisce una bolla? Una grande storia è essenziale. Infatti, migliore è la storia, più grande è la bolla. Poi molta liquidità e infine un classico grafico a bolle. Per esempio, #bitcoin nel 2017. In #TSLA, abbiamo tutti e tre.